Indice L'area di Broca
 
L'Area di Broca
Indice n.68-69
 

Mediateca Italiana
 
Mediateca Italiana

 

 

"L'area di Broca", XXV-XXVI, 68-69, 1998-99

SCRITTURA

 

Note bio-bibliografiche dei collaboratori
 

Gavino Angius è nato nel 1957. Ha collaborato a quotidiani, riviste e radio private. È studioso di scuole di pensiero iniziatiche.

Nadia Agustoni, nata a Bergamo nel 1964, vive e lavora a Firenze. Collabora a varie riviste. Nelle Edizioni Gazebo ha pubblicato due libri di poesia: Grammatica tempo (1994) e Miss Blues e altre poesie (1995).

Fabrizio Bajec, nato a Tunisi nel 1975 da madre francese e padre italiano, dopo vari spostamenti (Il Cairo, Parigi, Roma si stabilisce a Viterbo, dove frequenta la Facoltà di Lingue e Letterature straniere. Ha collaborato alle riviste "Pagine", "Malavoglia", ecc.

Mariella Bettarini è nata nel 1942 a Firenze, dove vive e lavora. Nel '73 ha fondato e diretto il quadrimestrale di poesia "Salvo imprevisti" e attualmente dirige "L'area di Broca". Con Gabriella Maleti cura le Edizioni Gazebo. Collabora a varie riviste. Ha pubblicato venti libri di poesia, quattro di narrativa, due di saggistica, oltre a vari interventi critici in volumi antologici. Negli anni Settanta ha tradotto alcuni scritti di Simone Weil. Con i genitori di Alice Sturiale ha curato Il libro di Alice (Polistampa, 1996; Rizzoli, 1997).

Antonio L. Bouza, nato a Venta de Baños (Palencia) - Spagna - nel 1934, vive a Burgos. Poeta e saggista, ha fondato il Gruppo sperimentale "Oddogìa 2000". Tra le sue opere ricordiamo: Carpeta Oddogìa 2000 (1972) e Castilla desde mi centauro (1977).

Maria Luisa Caldognetto, nata in Italia nel 1946, vive e lavora in Lussemburgo dal 1992. All'attività di insegnamento affianca quella di traduttrice - da e verso il francese - e la collaborazione a giornali e riviste, all'estero e in Italia. Partecipa alla realizzazione di manifestazioni culturali di rilievo che si tengono nel Granducato. Ha curato (con altri), nel 1994, la prima Antologia di poesia italiana in Lussemburgo, in edizione bilingue e, nel 1998, la seconda Antologia letteraria italiana in Lussemburgo, in edizione plurilingue.

Ylenia Cantello è nata nel 1976 a Siena, dove si è diplomata al Liceo-ginnasio "E. S. Piccolomini" e ha frequentato la Facoltà di Lettere dell'Università degli Studi.

Sara Cerri è nata a Viareggio nel 1954 e vive a Firenze, dove si è laureata in Lettere e Filosofia. Ha lavorato in campo teatrale producendo e presentando spettacoli con la tecnica antica del teatro d'ombre. Ha pubblicato con Marco Geronimi e Sergio Staino Frammenti di luna (Ricordi ed., Milano 1987), tratto da un suo spettacolo e, con le Edizioni Gazebo, la raccolta di racconti Una donna da mare (Firenze, 1997).

Felice Conti, nato a Furnari (Messina) nel 1921, ha collaborato a quotidiani e riviste anche stranieri. È laureato in pedagogia presso l'università di Messina. Ha pubblicato otto libri di poesia, due romanzi, due libri di racconti ed ha compilato antologie d'italiano per la scuola media.

Eugenio de Andrade (pseudonimo di José Fontinhas) è nato a Povoa da Altalaia, borgo della Beira Baixa nel 1923. È tra i poeti portoghesi più tradotti e studiati sia in Portogallo che fuori. Poeta indipendente, è di difficile collocazione dentro un gruppo preciso. Conduce una vita molto ritirata, lontano da qualsiasi circolo letterario. Nel 1948 esce il suo libro più venduto e famoso dal titolo As mãos e os frutos, che ha avuto fino ad oggi quattordici edizioni.

Francesco De Napoli, nato a Potenza nel 1954, vive e lavora a Cassino. È fondatore del Centro culturale "Paideia" di cassino. Ha pubblicato vari libri di poesia, tra cui: Noùmene e realtà (1979), La dinamica degli eventi (1983) e Nel tempo . A Zenja (1998). Nel campo della narrativa ha pubblicato Animatore d'ombre. Professione di fede di un bibliotecario.

Graziella Englaro si occupa da anni di letterature post-coloniali, in particolare dell'area del Pacifico. Il suo impegno si è rivolto al recupero delle antiche culture ed epopee di quelle zone. Al riguardo ha pubblicato: Il tempo del Sogno: miti australiani (Oscar Mondadori, 1991, 1998), Canti degli aborigeni australiani (Oscar Mondadori, 1999).

Gabriela S. Fantato, nata a Milano nel 1960, insegna Letteratura Italiana e Storia in un istituto superiore serale. Con Luisella Veroli ha fondato a Milano, nel 1987, l'Associazione Culturale "Melusine", che organizza corsi e laboratori di scrittura creativa. Collabora da qualche tempo con il compositore Carlo Galante nella realizzazione di testi per libretti d'opera e melologhi. A Milano ha fondato la rivista "La Mosca di Milano". Ha pubblicato tre libri di poesia.

Annick Farina, figlia del poeta Raymond Farina, vive e lavora a Milano.

Raymond Farina è nato nel 1940 ad Algeri. Attualmente risiede nell'Isola di Réunion. Laureato in filosofia all'Università di Nancy, insegna filosofia. Suoi testi sono apparsi su diverse riviste in varie nazioni. Dal 1980 al 1995 ha pubblicato tredici raccolte di poesia. Ha pubblicato, inoltre, traduzioni dall'inglese (E. Cummings, D. Levertov, E. Pound, ecc.); dallo spagnolo, dal portoghese e dall'italiano.

Rosa Foschi è nata ad Urbino e vive e lavora a Roma. Ha pubblicato: Arie e Polle (1983), Whit, esterno interno fuori (poesie, 1997). Opera inoltre come pittrice e ha tenuto varie personali di pittura e fotografia in Italia e all'estero. Ha realizzato trenta volumi in esemplari unici di testi poetici, presenti in collezioni private e pubbliche.

Kiki Franceschi, nata a Livorno nel 1945, si è laureata in lingue all'università di Pisa. Vive a Firenze. Inista dal 1977, nel '78 dà vita con Andrea Chiarantini all' "Operazione Lavoisier", ciclo di libri oggetto sulle "scorie d'artista", ora proprietà della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze. Ha realizzato una ventina di mostre personali e collettive in tutto il mondo. È autrice di numerose pubblicazioni. Dal 1990 si dedica alla poesia sonora sperimentale. È redattrice de "L'area di Broca".

Alessandro Franci, nato nel 1954 a Firenze, dove si è laureato in architettura, vive a Compiobbi (FI). Nel 1988 ha pubblicato nelle Edizioni Gazebo il libro di poesie Senza luogo e nel 1994, per le stesse Edizioni, i racconti Delitti marginali. È stato redattore di "Salvo imprevisti" e lo è de "L'area di Broca".

Alessandro Ghignoli è nato nel 1967 a Pesaro e vive ad Arezzo. Laureato in Lingua e Letteratura spagnola all'Università di Siena, ha studiato all'Università di Granada e di Kassel, dove ha seguito seminari sulla traduzione letteraria. Si è specializzato al corso di traduzione letteraria all'Università di Siena. Collabora con saggi critici, poesie e traduzioni (F. G. Lorca, G. Diego, À. Gonzàlez, L. G. Montero, ecc.) a varie riviste italiane ed estere. Per le edizioni Via del Vento (Pistoia, 1999) ha curato il libro di prose Rimanere senza città di Luis Garzìa Montero. È redattore de "L'area di Broca".

Gu Cheng (1956-1993), figlio di un poeta, iniziò la sua carriera letteraria al rientro a Pechino, dopo gli anni di rieducazione imposti dalla rivoluzione culturale. Membro del gruppo costituitosi attorno alla rivista underground "Jintian", che svolse un ruolo importante presso i movimenti inneggianti alla democrazia negli anni 1978-80. Osteggiato in patria, nel 1988 si trasferì come rifugiato politico in Nuova Zelanda, dove si tolse la vita. la principale raccolta delle sue poesie è Gu Cheng (1986).

Giacomo Guerrieri, nato nel 1981 a Pontedera, vive a Palaia (PI). Frequenta attualmente il V anno del liceo scientifico "XXV Aprile" di Pontedera.

Niccolò Landi, nato a Firenze nel 1972, è laureando in giurisprudenza. Suoi racconti e poesie sono presenti in antologie e pubblicati in riviste e quotidiani.

Stefano Lanuzza ha collaborato a "Paese sera", "Giorni/Vie Nuovi", "Rinascita", "Il Ponte", "Il Verri", "Magazine lìtteraire", "Yale Italian Poetry", eec. , e ha pubblicato i volumi: Alberto Savinio (1979), L'apprendista Sciamano. Poesia italiana degli anni settanta (1979), Cartografie del Negativo (1982), Scill'e Cariddi (1985), Lo sparviero sul pugno. Guida ai poeti italiani degli anni ottanta (1987), Disjecta membra (1989), Vittorio Imbriani (1990), Bestiario del Nihilismo (1993), Storia della lingua italiana (1994). Nel 1988 ha fondato, con Ferruccio Masini e Silvano Zoi, la rivista "Molloy".

Donatella Libani, nata a Legnano nel 1964, risiede a Perugia. Laureata in lingua e letteratura cinese presso l'università "Ca' Foscari" di Venezia, ha compiuto diversi viaggi in Cina, dove ha anche lavorato come insegnante di italiano a Tiantsin. Ha curato l'edizione di un manuale di grammatica italiana, interamente redatto in cinese. Ancora inedita in volume la sua attività di poeta.

Gabriella Maleti è nata a Marano sul Panaro (Mo) nel 1942 e vive a Firenze. Fotografa. È anche autrice di numerosi video. Collabora a varie riviste letterarie. È stata redattrice di "Salvo imprevisti" ed attualmente lo è de "L'area di Broca". Cura con Mariella Bettarini le Edizioni Gazebo.

Ha pubblicato sette volumi di poesia (l'ultimo dei quali si intitola Fotografia, Firenze, 1999) e tre di narrativa: Morta famiglia (1991), Due racconti (1995) e Amari asili (1995). Suoi racconti sono pubblicati su quotidiani ("la Repubblica", "L'Unità", ecc), riviste e volumi antologici.

Sara Marabini è nata nel 1930 a Faenza e si è laureata in filosofia a Bologna. Ha insegnato letteratura italiana nei licei classici e scientifici di varie città del Nord Italia.

Maria Pia Moschini è nata nel 1939 a Firenze, dove vive. Si occupa di letteratura e di teatro. Poeta lineare, pubblica nel 1983 Rizomata. Nello stesso anno fonda "Intravisioni Area", spazio di ricerca artistica in cui predomina il Laboratorio della Parola. Nel 1984 esce E sorrise del proprio metodo... e Libro Oggetto con opere pittoriche di Kiki Franceschi. Autrice di varie opere per il teatro, nel 1997 ha pubblicato nelle Edizioni Gazebo il volume di testi teatrali Bataclan È redattrice de "L'area di Broca".

Mudrooroo Narogin, ex Colin Johnson, classe 1938, è una delle voci critiche, poetiche e narrative più forti e sferzanti all'interno del contesto aborigeno. Dopo tanti vagabondaggi ora vive in un'isola del Queensland. Fra i suoi romanzi ricordiamo: Wild Cat Falling (1965), Doctor Wooreddy's Prescription for Enduring the Ending of the World, Master of the Ghost Dreaming e The Undying (1998).

Rossano Onano (Cavriago, 1944) si occupa di poesia e saggistica. La sua pubblicazione più recente è Il pesce di Iscikawa (Genesi, 1998). Lavora come medico psichiatra nell' AUSL di Reggio Emilia.

Maria Pagnini è nata a Firenze nel 1954. Nel corso della sua vita si è occupata di pittura, psichiatria, ricerca storica e agricoltura biologica. Nelle Edizioni Gazebo ha pubblicato un libro di racconti dal titolo La sorella di lui (Firenze, 1998) e un manuale sull'arte dell'orto dal titolo Il campo in conca (Firenze, 1999). È redattrice de "L'area di Broca".

Michelangelo Pascale è nato nel 1943 a Verbania e vive a Perugia. Docente di Storia della Musica Medievale e Rinascimentale presso la facoltà di lettere e filosofia dell'Università di Perugia, è autore di pubblicazioni scientifiche in ambito musicologico. Sue poesie sono presenti nell'antologia L'odore dei limoni (Perugia, 1994).

Luca Maria Patella, uno dei maggiori rappresentanti delle Arti Visive italiane, ha esposto in numerosi Musei nazionali ed esteri, e partecipato a sei edizioni della Biennale d'Arte di Venezia. Pratica anche linguaggi e modi appartenenti ad altri campi: letterarii - un'altra arte -, psicoanalitici e linguistici. Ha realizzato circa cinquanta pubblicazioni monografiche e, in ambito poetico, ha pubblicato testi in riviste e cataloghi. Nel 1998, con Campanotto Ed., ha pubblicato poesie dal titolo Versi Sale.

Gianna Pinotti è nata a Mantova nel 1963. Laureatasi a Bologna con una tesi in Storia dell'Arte Contemporanea, ha studiato canto al Conservatorio di Mantova. Si dedica alla poesia e alla pittura da molti anni. Ha insegnato Storia della Musica al Teatro alla Scala di Milano. Ha pubblicato poesia in riviste e volumi singoli e antologici e, nelle Edizioni Gazebo (1998), il libro di versi Triàmaris. Ha inoltre pubblicato studi e saggi di Storia dell'Arte.

Sileno Poli. Pseudonimo di Fabrizio Silei, nato a Firenze il 1 luglio 1967, vive a Castelvecchio, un piccolo paese della Svizzera pesciatina (Pistoia). Come autore di narrativa e di poesia è completamente inedito.

Jean Portante è nato in Lussemburgo nel 1950 da una famiglia di origine italiana. Poeta, romanziere, drammaturgo e saggista, è autore di una quindicina di libri. Le sue opere sono tradotte in varie lingue, compreso l'italiano. È a sua volta traduttore di poeti latinoamericani, rumeni, lussemburghesi e italiani. È membro fondatore dell'Académie Européenne de Poésie. Dirige la collezione "Graphiti" delle lussemburghesi edizioni PHI.

Maria Pia Quintavalla è nata a Parma nel 1952, vive e lavora a Milano dove svolge attività pedagogica. Ha pubblicato su varie riviste, tra cui "Alfabeta", "Il Cavallo di Troia", "Nuovi argomenti", ecc. Ha pubblicato dal 1984 vari libri di poesia. Negli anni Ottanta, per il Comune di Milano/Centro Milano Donne, ha curato la rassegna Donne in poesia/Incontro con le poetesse italiane.

Aldo Remorini è nato nel 1949 a Bientina (PI), dove vive. Ha pubblicato due libri di poesia: Spaese (1978) e Innocuo dialogo con l'amore quotidiano (1989). Da quest'ultimo testo sono stati tratti due lavori teatrali: "Amosfera" e "Il bagaglio rosa". Sue poesie sono apparse su varie riviste

Giovanni R. Ricci è nato nel 1953 a Pisa, dove vive. Laureatosi in lettere con una tesi di semiotica teatrale, si è specializzato in Psicologia presso la Facoltà medica dell'Università di Siena. Insegna storia dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Carrara. Nel 1976 ha pubblicato nei Quaderni di "Salvo imprevisti" il libro di versi Il giuoco di Marienbad. Ha curato per Sellerio la riedizione di un testo settecentesco sul pantomimo classico (V. Requeno, L'arte di gestire con le mani). Nei Quaderni di Gazebo ha pubblicato il saggio L'interpretazione rimossa (Firenze, 1999). Redattore di "Salvo imprevisti" dal 1973, lo è de "L'area di Broca".

Peter Russel, oggi settantanovenne, ha trascorso infanzia e giovinezza nella natia Inghilterra. Modernista con profonde radici in molte diverse culture e lingue, antiche e moderne, d'occidente e d'oriente, ha pubblicato più di cento libri ed opuscoli di poesie, critica e storia culturale. Dopo una vita di fervente attività e continui viaggi in quattro continenti, oggi vive col figlio ventenne in un vecchio mulino nelle colline toscane e si dedica alla ricerca in svariati campi, allo scrivere poesie e critica anche in italiano.

Pino Salice è nato a Reggio Calabria nel 1944. Laureato in Lettere Moderne all'università di Messina, è ordinario di italiano, latino e storia presso l'Istituto magistrale "T. Gulli" di Reggio Calabria. Nella Collana Gazebo ha pubblicato il libro di poesia Mare delle pronunzie (1997).

Alessandro Serpieri, docente di Letteratura Inglese all'università di Firenze, si è occupato prevalentemente di Shakespeare e di altri autori elisabettiani, di poesia romantica e moderna, di dramma contemporaneo. Ha diretto la ricerca Nel laboratorio di Shakespeare: dalle fonti ai drammi, 4 voll. (Parma 1988). Ha tradotto e curato La terra desolata di T. S. Eliot, varie opere di Shakespeare, tra cui I sonetti (Premio Mondello '92 per la traduzione), e di Joseph Conrad. È anche autore di numerosi saggi, di un romanzo e di un dramma. È stato presidente dell'Associazione Italia di Studi Semiotici e della Associazione Italiana di Anglistica.

Silvano Zoi, abitante nei pressi di Arezzo, è stato caporedattore di "Metaphorein" e "Molloy". Collabora ad alcune riviste letterarie. Dal 1971 ha pubblicato cinque volumi di narrativa, tra cui Il santo assassino (1979), Le donne-Controcanto (1988) e nel 1998, per i tipi "Giubbe Rosse" di Firenze, Il manuale dello scrittore, prima parte di una vasta trilogia narrativa che comprende gli inediti Il Vulnerabile e La sopravvivenza.

 


 
Inizio